Argilla Italia 2012 - Faenza

Argilla Italia 2012 – Faenza

Raku è una tecnica antica, di origine giapponese. A differenza dal metodo ceramico classico, con dovuta esperienza e conoscenza essa permette di ottenere iridescenze, cavillature e lustri metallici di straordinaria intensità , rendendo ogni oggetto particolare, unico e irripetibile. Questi spettacolari effetti nascono grazie al processo di riduzione, estraendo con le pinze dopo la seconda cottura gli oggetti ancora incandescenti e depositandoli in un grande contenitore di metallo pieno di materie combustibili (segatura, erba secca, trucioli, carta, piume. . .) I pezzi restano coperti e vari combustibili all’ interno dei contenitori chiusi oltre a bruciare assorbono ossigeno e lasciano utili affumicazioni. Dopo il raffreddamento il pezzo viene pulito per togliere i segni della combustione e far risaltare al meglio i riflessi metallici.

Principali fasi della lavorazione:

  1. La modellazione dell’argilla refrattaria
  2. L’essicazione
  3. La prima cottura (950-1000°C ca)
  4. Preparazione dei colori (ossidi, smalti, cristalline, nitrato d’argento) e disegno
  5. La seconda cottura (880-950°C ca)
  6. L’estrazione e riduzione in condizioni di assenza di ossigeno
  7. Raffreddamento e lavaggio dei pezzi